Regionali, Borgonzoni: 'Non cacceremo nessuno'

Emilia Romagna
7e50ede575e5c7ea95d4ffb1661e4b08

'Avrò il sostegno di liste non solo a destra'

Se dovessimo vincere "metteremo a posto le cose che non funzionano, confrontandoci con tutti senza chiusura e preclusione. Non arriveremo come barbari, come racconta una certa sinistra, cacciando chi c'era prima per mettere non si capisce bene chi". Lo ha detto la candidata leghista alla presidenza della Regione Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni a 'L'Intervista' di Maria Latella su Sky TG24. Alle regionali, ha aggiunto, "avrò delle liste di appoggio che vanno a prendere un tessuto che è molto più largo della destra che storicamente noi immaginiamo quando ne parliamo".

"Da ragazza - dice Borgonzoni - ho lavorato al centro sociale Link e ho sempre avuto amici di ogni estrazione sociale e di ogni provenienza. Mio nonno era partigiano e il mio fidanzato è di sinistra, ma se votasse in Emilia-Romagna penso che mi voterebbe. Io sono della Lega da sempre, mia mamma ha sempre votato Lega sin da quando era Lega Lombarda".

Bologna: I più letti