Moria di uccelli, 'situazione migliora'

Emilia Romagna
@ANSA
cda7b04307a3c61ae61feecc90ce67c5

'Immessi 65mila metri cubi di acqua al giorno, venerdì nuovo sopralluogo'

La situazione della Valle della Canna, dove negli ultimi giorni si è verificata una moria di uccelli acquatici "è in miglioramento" e questo porta a ritenere "che il picco della diffusione della contaminazione sembra ormai superato, ferma restando la necessità di attendere l'esito dei monitoraggi specifici previsti nei prossimi giorni". Lo spiega il Comune di Ravenna, facendo il punto dopo il tavolo tecnico per l'emergenza, convocato in mattinata. La strage di volatili si è verificata a causa di "un episodio acuto di contaminazione da botulino di tipo C". Dalla mattina del 5 ottobre, sottolinea l'amministrazione, è stata fornita acqua, circa 65mila metri cubi al giorno, e l'immissione proseguirà fino al 13, portando il livello ad un massimo di 10-15 centimetri e oltre in tutta la valle. Si è deciso un sopralluogo, venerdì, da parte di Polizia provinciale, Carabinieri Forestali, Ispra, Parco del Delta e tecnici comunali, per valutare "se la fase di emergenza possa considerarsi conclusa".
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24