Segrega e violenta moglie, arrestato

Emilia Romagna
@ANSA
68ccb2329aafe901a7540e30af5507e2

A Reggio Emilia, coppia viveva in stabile abusivo e degrado

Ha segregato la moglie in casa, dove l'avrebbe picchiata, minacciata di morte e violentata. Per questo un 31enne è stato arrestato a Reggio Emilia con le accuse di violenza sessuale aggravata, sequestro di persona, minacce e lesioni aggravate. A riportare la vicenda è la stampa locale che racconta delle violenze subite dalla coniuge, una 34enne reggiana, tra maggio e agosto.

Dopo che la donna è finita all'ospedale per le cure mediche è scattata la segnalazione alla polizia e la denuncia nei confronti del marito. Le indagini condotte dal pm Piera Giannusa portano alla richiesta di custodia cautelare in carcere, accolta dal gip Dario De Luca. Ieri l'uomo - difeso dall'avvocato Costantino Diana - si è avvalso della facoltà di non rispondere e resterà in carcere. La coppia - sposata da due anni - viveva in città in uno stabile occupato abusivamente da senzatetto in un contesto di totale degrado.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24