Detenuto appicca fuoco in cella, tre agenti intossicati

Emilia Romagna
@ANSA
517e24cd98faa0bfce17900d110ea7f1

Al carcere di Bologna, recluso ha incendiato un materasso

Un incendio appiccato in cella da un detenuto ha provocato l'intossicazione di tre agenti di polizia penitenziaria. È successo ieri nel carcere di Bologna. A innescare le fiamme, dando fuoco al materasso con un po' di carta, è stato un detenuto di origine magrebina, già protagonista qualche giorno fa di un'aggressione a un poliziotto. Lo fa sapere il sindacato di polizia Penitenziaria Sinappe che torna a chiedere il trasferimento del recluso in un altro istituto. I tre agenti, intervenuti nella cella per mettere in salvo il detenuto e per spegnere le fiamme, sono stati poi medicati al pronto soccorso per i sintomi di un'intossicazione da fumo.

"Non possiamo tollerare l'atteggiamento evasivo dell'Amministrazione penitenziaria - scrive il sindacato - che continua a scaricare le sue colpe e la sua inconcludenza sul personale in divisa, unica vittima sacrificale del fallimento delle politiche carcerarie".

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24