A 'Odiare ti costa' 24mila richieste

Emilia Romagna
@ANSA
99770a7677dcebe361beb3ecde0e60ef

Responsabili progetto incontrano Facebook per progetti comuni

Lanciata da pochi giorni, l'iniziativa 'Odiare ti costa', promossa dall'associazione Tlon e dallo studio legale Wildside di Cathy La Torre per perseguire, in sede civile, diffamazioni, calunnie e minacce lanciate attraverso internet, in particolare sui social, ha già raccolto 24mila segnalazioni. "In questi giorni - dice La Torre - abbiamo avuto anche molte intimidazioni. Questo significa che gli odiatori hanno paura e fanno bene ad averne. C'è molto lavoro da fare ed è arrivato il momento di farlo".

I responsabili del progetto, insieme alla scrittrice Michela Murgia, hanno incontrato Facebook Italia. "Facebook - dice La Torre - sosterrà le attività di sensibilizzazione sull'odio in rete, insieme lavoreremo al modo più efficace per implementare e migliorare il sistema delle segnalazioni e da subito sarà attivato un canale di segnalazione dei commenti diffamatori o d'odio da parte di 'Odiare Ti Costa' a Facebook per la loro rimozione".

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24