Omicidio della madre, condanna a 10 anni

Emilia Romagna
@ANSA
377843bcf95859ffc4152a9575f28c61

Cade un aggravante, la Procura ne aveva chiesti 16

Una condanna a dieci anni per l'omicidio della madre, Elvira Marchioni, 85 anni, morta soffocata la sera del 7 novembre 2018 in un appartamento in via Salgari, periferia di Bologna. E' la pena stabilita in primo grado dal giudice Alberto Ziroldi per Bruno Grandi, geometra 60enne, processato in abbreviato e difeso dall'avvocato Alberto Bernardi. Il pm Luca Venturi aveva chiesto 16 anni: l'accusa era di aver strangolato la donna, gravemente malata. Il giudice ha escluso l'aggravante della minorata difesa e ha ritenuto le attenuanti generiche prevalenti rispetto all'aggravante del rapporto di parentela. "Siamo soddisfatti - commenta l'avvocato Bernardi - è un buon punto di inizio. Siamo convinti che si possa lavorare ancora e anche in appello porremo alcune questioni: secondo noi non si trattò di un gesto volontario". Secondo la difesa Grandi cercò di aiutare la madre che stava soffocando per un boccone di cibo.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24