Pagina Fb sequestrata, ma non viene oscurata

Emilia Romagna
936f69ea9d871c4cdf4c2d57a0b0777f

Dopo la denuncia di un barista di Bologna offeso dal gruppo 'Padrone di m...'

La pagina Facebook delle maschere bianche contro i presunti 'padroni sfruttatori' di Bologna è sotto sequestro. Il provvedimento di oscuramento è stato disposto a fine maggio, ma, a distanza di più di un mese e mezzo, non è stato possibile eseguirlo. "Dobbiamo prendere atto, con amarezza, che nel tempo della massima formale evidenza della riservatezza, esistono luoghi di fatto inaccessibili anche alla Magistratura più attenta, nei quali sono i gestori dei social a regolare i diritti delle persone", commenta l'avvocato Gabriele Bordoni, difensore di un barista che ha presentato querela, sentendosi diffamato dal contenuto del gruppo chiamato 'Il padrone di merda'.
    Lo spazio Fb, riconducibile a esponenti di collettivi, raccoglie segnalazioni e pubblica immagini e video delle azioni contro i 'padroni'. A inizio aprile Massimiliano Bolelli, titolare del bar Balanzone di via Petroni, assistito dall'avvocato Bordoni, ha denunciato di essere stato preso di mira con messaggi offensivi e blitz nel locale.
   

Bologna: I più letti