Relitto di motonave Ravenna, indagati vertici Porto

Emilia Romagna
@ANSA
c1cfadf16a2aee1d74ad748b93a962f2

Presidente sarà interrogato, si valuta inquinamento acque

La procura di Ravenna ha sequestrato il relitto della 'Berkan B', la motonave dal 2010 lasciata in una zona della piallassa, una sorta di laguna, adiacente al porto romagnolo e che dal 5 marzo scorso sta affondando con conseguenti problemi ambientali per l'area. I nomi di tre figure apicali dell'Autorità Portuale, secondo quanto riportato dall'edizione locale del Resto del Carlino, sono stati iscritti sul registro degli indagati tra cui il presidente, il 59enne Daniele Rossi di Pontremoli (Massa Carrara).

L'uomo, in ragione della relazione della Capitaneria di Porto ravennate sullo stato dei luoghi del primo luglio scorso, alla luce dello stato di pericolo determinato dall'aggravarsi dell'inquinamento in zona, è stato convocato questa mattina per essere interrogato, accompagnato dal proprio legale, dal Pm Angela Scorza che coordina le indagini assieme al Procuratore Alessandro Mancini.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24