Europee, Lega primo partito in Emilia-Romagna

Emilia Romagna
@ANSA
3ce4aaf4e51716f1f8c85d6ae7e9fd0c

Centrodestra avanti 4-5 punti, sale vantaggio su centrosinistra

La Lega è il primo partito in Emilia-Romagna. A livello regionale il partito di Matteo Salvini ha preso il 33,8%, contro il 31,2% del Pd. Sotto la media nazionale il Movimento 5 Stelle con il 12,9%. Il Pd risulta il primo partito solo nelle province di Reggio Emilia, Bologna (36,7%), Ravenna, mentre la Lega sfonda in territori come Piacenza (45,3%) e Ferrara (41,9%).

In regione si riduce di un'unità la pattuglia degli europarlamentari: saranno quattro, infatti, i rappresentanti della regione a Strasburgo. Per il Pd c'è la conferma di Paolo De Castro e l'elezione della vice di Stefano Bonaccini, Elisabetta Gualmini; la Lega elegge l'avvocato Alessandro Basso mentre il Movimento 5 Stelle, la giornalista reggiana Sabrina Pignedoli. Esclusa, invece la parlamentare uscente Cecile Kyenge.

SPECIALE EUROPEE

Alla luce dei dati delle Europee la coalizione di centrodestra in regione è avanti di 4-5 punti rispetto al centrosinistra. Un dato particolarmente atteso visto che fra pochi mesi ci saranno le regionali. Visto anche il magro bottino raccolto dal Movimento 5 Stelle, la coalizione di centrodestra (Lega, Fi, Fdi) si attesta al 44,3%. Il centrosinistra invece, anche se considerato nella sua versione più estesa (raccogliendo cioè le liste di Pd, +Europa, Verdi e Sinistra) non va oltre il 39,6%. Rispetto alle politiche di un anno fa le due coalizioni crescono, ma il distacco si amplia.

Una tendenza già manifestatasi nelle precedenti tornate elettorali sembra rafforzarsi da una prima analisi dei dati delle Europee: in quella che era considerata la regione rossa per eccellenza, l'Emilia-Romagna, soprattutto nel triangolo Reggio-Modena-Ferrara, la Lega avanza e fa i suoi risultati migliori nei piccoli centri ma il Pd tiene nelle città. Significativo il passo avanti che il Pd registra a Bologna dove prende il 40,3% contro il 21,8% della Lega. Percentuali simili a Modena (dove si votava anche per il sindaco) con un Pd al 39,8% e Lega al 26%. Di oltre dieci punti il divario anche a Reggio Emilia, con un Pd al 37,3% e la Lega al 26%. Il Movimento 5 Stelle è quasi ovunque al di sotto della media nazionale: compresa Imola dove, dall'anno scorso, esprime il sindaco e governa la città e dove è il terzo partito con il 15,3% dietro al Pd (36,7%) e alla Lega (26,8%).

EUROPEE: REGIONE EMILIA-ROMAGNA, DEFINITIVO

Sezioni pervenute 4522 sezioni su 4522

 LISTE VOTI % ----------------------------------------------------------------------------------------------- LEGA SALVINI PREMIER 759948 33,7 PARTITO DEMOCRATICO 703131 31,2 MOVIMENTO 5 STELLE 290019 12,8 FORZA ITALIA 131992 5,87 FRATELLI D'ITALIA 104861 4,66 +EUROPA - ITALIA IN COMUNE - PDE ITALIA 80153 3,56 EUROPA VERDE 66002 2,93 LA SINISTRA 42010 1,87 PARTITO COMUNISTA 25291 1,12 PARTITO ANIMALISTA 15223 0,68 POPOLO DELLA FAMIGLIA-ALTERNATIVA POPOLARE 9694 0,43 CASAPOUND ITALIA - DESTRE UNITE 5561 0,25 PARTITO PIRATA 5338 0,24 POPOLARI PER L'ITALIA 4497 0,20 FORZA NUOVA 3451 0,15 PPA MOVIMENTO POLITICO PENSIERO AZIONE 1899 0,08 SVP 1319 0,06

AMMINISTRATIVE - GLI AGGIORNAMENTI - Oltre alle europee si è votato in 235 comuni emiliano-romagnoli. Nei 35 Comuni superiori ai 15mila abitanti dove nessun candidato ha raggiunto la maggioranza assoluta si tornerà alle urne il 9 giugno per il ballottaggio.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.