Assenteismo Piacenza, chiesto processo

Emilia Romagna
@ANSA
b219bee989edd560f1003580e4502929

L'inchiesta del 2017 coinvolse oltre cinquanta dipendenti

Si sono chiuse le indagini preliminari per la maxi inchiesta sull'assenteismo che nel giugno del 2017 aveva messo nei guai più di 50 dipendenti del Comune di Piacenza, ribattezzati poi i "furbetti del cartellino". Il sostituto procuratore Antonio Colonna ha chiesto al tribunale il rinvio a giudizio di 31 dipendenti. Nei mesi scorsi, la posizione di altri 18 indagati era stata archiviata dal gup, mentre uno aveva già patteggiato e un altro aveva ottenuto la messa in prova. L'udienza preliminare è prevista per lunedì 20 maggio. "Si tratta di fatti gravi - ha detto il procuratore di Piacenza Salvatore Cappelleri - che hanno coinvolto un numero considerevole di dipendenti, se rapportati ai dipendenti del Comune. Fatti confermati dai tanti licenziamenti. L'augurio è che questa inchiesta abbia avuto una finalità preventiva".
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.