Anziani maltrattati, si aggrava accusa a titolare struttura

Emilia Romagna
@ANSA
6ab0ae10df4c6dd829fa4b7c020fa5b5

Per la Procura la morte di un ospite conseguenza dei farmaci

Si aggrava il quadro accusatorio a carico di Vanes Dani, ex infermiere 66enne titolare della casa famiglia 'Il Fiore' di San Lazzaro di Savena, arrestato il 31 maggio dai carabinieri per i presunti maltrattamenti agli anziani ospiti della struttura in provincia di Bologna.
    Nell'udienza davanti al Gup Domenico Panza, infatti, il pm Augusto Borghini ha modificato l'imputazione, sulla base dell'integrazione della consulenza della tossicologa Elia Del Borrello, secondo cui ci sarebbe un nesso tra la somministrazione di farmaci e la morte di un paziente, deceduto il 7 agosto 2018. A Dani, difeso dagli avvocati Savino Lupo e Filippo Furno, è dunque contestato il reato di maltrattamenti aggravato dalla morte, oltre a lesioni e sequestro di persona, accusa che la difesa ritiene essere assorbita dai maltrattamenti.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.