Uno Bianca, ritrovata la targa rubata

Emilia Romagna
3f5b29048f00b37c6a8bc2e2823d2adb

Era stata abbandonata in una strada di campagna

È stata ritrovata dai Carabinieri di Budrio, nel Bolognese, la targa commemorativa rubata qualche giorno fa dal monumento in memoria delle vittime della banda della Uno bianca, nel parco a loro dedicato in viale Lenin a Bologna. A recuperarla sono stati, ieri sera, due militari liberi dal servizio e in sella alle loro biciclette: in via Marconi si sono accorti che sul margine destro della carreggiata c'era un oggetto in ottone in stato di abbandono, che si è poi scoperto essere la targa commemorativa con i nomi delle 24 vittime del gruppo criminale.

"È un ritrovamento significativo con un alto valore simbolico e morale per la cittadinanza e soprattutto per tutta l'Arma dei Carabinieri" ha commentato il Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Pierluigi Solazzo. La targa sarà sottoposta ad accertamenti da parte della Sezione Investigazioni Scientifiche, per verificare l'eventuale presenza di impronte che possano ricondurre agli autori del gesto, che si ipotizza essere opera di qualche balordo. Terminate le verifiche, sarà restituita alla presidente dell'Associazione Familiari Vittime della Uno bianca, Rosanna Zecchi, che ne aveva denunciato la scomparsa, e ricollocata alla base del monumento con una cerimonia. "Spero che si riescano a individuare i responsabili per comprendere il perché del furto di un bene di nessun valore venale, ma di inestimabile valore morale e simbolico", ha commentato, interpellato sul ritrovamento, il sostituto procuratore generale Valter Giovannini, che condusse le indagini sulla banda.
   

Bologna: I più letti