Pasticcera mette in fuga rapinatori

Emilia Romagna
46a9d499f8823eb4ecf1257758430094

A Rimini, ha lanciato i piatti contro i due che la minacciavano

(ANSA) - RIMINI, 12 MAR - Armati di pistola giocattolo e mazza da baseball, hanno fatto irruzione in una pasticceria, tentando una rapina fallita solo grazie al coraggio della titolare. Fuggiti senza bottino hanno riprovato con due colleghe in pausa pranzo al parco, finendo in manette. E' successo a Rimini, dove la polizia ha arrestato in flagranza di reato due giovani, un 27enne di Rimini e un 28enne di Forlì finiti in manette per il colpo al parco e denunciati a piede libero per il tentato colpo in pasticceria.
    Questa mattina poco dopo le 12.30, i due hanno fatto irruzione nel negozio armati di pistola, poi rivelatasi giocattolo, e mazza da baseball. Hanno minacciato così la titolare del negozio chiedendo la consegna della cassa. La donna non si è persa d'animo e ha scagliato contro il rapinatore con la pistola finta dei piatti di ceramica, poi quando il complice ha reagito spaccando con la mazza una vetrina, la pasticciera ha scaraventato contro il ragazzo uno sgabello, costringendo i due alla fuga dal locale.

   "La maggiore presenza di Volanti sul territorio sta permettendo alla Polizia di Stato di ottenere maggiori risultati", ha detto il Questore di Rimini, Maurizio Improta riferendosi all'arresto in flagranza di reato dei due rapinatori. "Grazie all'incremento di 45 unità disposto dal Capo della Polizia - ha concluso - possiamo dispiegare 4 pattuglie per turno e altri personale arriverà nei prossimi mesi sempre in incremento: faccio i miei complimenti agli uomini e alle donne della Polizia di Stato".
   

Bologna: I più letti