Nasce casa-accoglienza persone fragili

Emilia Romagna
@ANSA
5e85efe20b931759e7b6c55acd3f13cf

Nel bolognese, fa parte di un complesso intitolato a don Benzi

Dalla strada a un luogo dove accoglienza, solidarietà e assistenza offrono nuove opportunità a chi è più fragile o vive ai margini della società. È il 'Villaggio di Oreste', la nuova realtà ecclesiale di aiuto e sostegno alle persone in difficoltà intitolata alla memoria di don Oreste Benzi, fondatore dell'Associazione 'Papa Giovanni XXIII', che sorge a Castel Maggiore, alle porte di Bologna. A tagliare il nastro sono stati oggi la vicepresidente della Regione e assessore al Welfare, Elisabetta Gualmini, l'arcivescovo Matteo Maria Zuppi, il sindaco Belinda Gottardi e il successore di don Benzi, Giovanni Paolo Ramonda.
    Il complesso è costituito da quattro strutture, già operanti da tempo, dedicate a disabili, minori in difficoltà sotto la tutela dei servizi sociali del territorio e a persone affette da disturbi psicologici e dipendenze da sostanze stupefacenti.
    Realtà cui si aggiunge la Casa famiglia inaugurata ora, che accoglierà ragazzi con problemi di socialità e disabili gravi.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.