Botte alla moglie, 'le vittime se lo meritano'

Emilia Romagna
bologna

Denuncia e divieto di avvicinamento per un 42enne nel Reggiano

Ha minacciato per anni la compagna, con botte davanti al figlio minore: un 42enne della Bassa reggiana è stato denunciato dai carabinieri di Cadelbosco Sopra per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni personali aggravate. Inoltre, la procura ha chiesto e ottenuto dal gip l'applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento a più di 500 metri e di comunicazione con la donna e il minorenne: anche quest'ultimo infatti è stato spesso umiliato e offeso. L'uomo sarebbe stato protagonista di vessazioni psicologiche e ripetuti episodi di violenza dal 2008. Spesso alludeva a casi di cronaca, come femminicidi, con frasi tipo "bisogna vedere cosa hanno fatto, magari se le sono meritate". Nel 2015 però la coppia si separò e lui cominciò a molestarla con numerosi messaggi e con appostamenti sotto casa o nel luogo di lavoro. In una circostanza ha atteso che la donna uscisse di casa per poi picchiarla davanti al figlio, causandole ferite per dieci giorni di prognosi.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.