Cinema, nuovi autori italiani a Bologna

Emilia Romagna
@ANSA
f97e9b727bd538fbe7617a32b0d0ed8a

Il Festival Visioni Italiane torna al Lumière dal 25 febbraio

Circa 120 proiezioni, tra corto, medio e lungometraggi, documentari e eventi speciali, con l'obiettivo di scovare gli autori del futuro, e raccogliere, attraverso incontri, gli autori più attenti del panorama contemporaneo. La 25/a edizione di "Visioni Italiane", promosso dalla Cineteca di Bologna, diretto da Anna Di Martino e dedicato al cinema italiano indipendente, si svolgerà dal 25 febbraio al 3 marzo prossimi al Cinema Lumière.
    Il premio al primo classificato, offerto da Pelliconi (azienda bolognese produttrice di tappi corona) per celebrare 80 anni di attività, consiste in 10.000 euro, oltre alla stampa in negativo dell'opera. Come in passato, ai lavori in concorso vengono affiancati alcuni eventi speciali: dall'anteprima del restaurato "Totò che visse due volte", di Ciprì e Maresco, l'ultimo film italiano sul quale si abbatté nel 1998 la censura, e alla prima puntata della fiction Rai "Il nome della rosa", tratta dal romanzo di Eco e diretta da Giacomo Battiato.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.