Cane provocò mortale, padrone condannato

Emilia Romagna
bologna

A due mesi, omicidio colposo per omessa custodia dell'animale

Il suo cane, un meticcio nero di media taglia, era scappato di casa provocando l'incidente stradale in cui la notte del 18 febbraio 2017 a Fusignano, nel Ravennate, era morto sul colpo un automobilista 47enne che stava rincasando. Una ricostruzione accusatoria che, come riporta dal Resto del Carlino, ieri al termine del rito abbreviato è costata una condanna a due mesi, pena sospesa, al proprietario, un pensionato 79enne imputato di omicidio colposo legato all'omessa custodia del cane. La Procura aveva chiesto quattro mesi.

Secondo i carabinieri, la vettura aveva sbandato a causa del cane, finendo contro un palo. La carcassa della bestiola fu trovata a 43 metri dalla vettura, per l'accusa lì scaraventata dal colpo. Per la difesa invece (avvocato Brunella Baruzzi), che ha lamentato l'assenza di controlli psicofisici sul conducente e di un esame sul cane, non è detto che i due eventi fossero temporalmente legati: come dire che il cane poteva essere morto in precedenza per altre cause.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.