Muore in casa durante lite, era in cura per problemi psichici

Emilia Romagna
@ANSA
02c999040069d4b0e4d988fb0d90c475

Stava discutendo coi genitori nel Bolognese, disposta autopsia

Un uomo di 62 anni è stato trovato morto questa mattina nell'appartamento di Castenaso, nel Bolognese, dove abitava con gli anziani genitori. La vittima era da tempo in cura per problemi psichici. Dalle prime informazioni, il decesso sarebbe avvenuto intorno alle 6 durante una lite piuttosto accesa con il padre e la madre, di 85 e 81 anni. Oltre ai medici del 118 sono intervenuti i carabinieri, anche con la sezione investigazioni scientifiche.

Secondo quanto è stato ricostruito, il 62enne è stato colpito in testa da una bottiglietta di succo di frutta che il padre gli avrebbe lanciato in un momento di concitazione. La bottiglietta gli ha provocato solo un piccolo taglio sulla fronte, ma subito dopo l'uomo è caduto a terra e ha perso i sensi. I genitori hanno dato l'allarme al 118 e i sanitari, constatato il decesso, hanno avvertito i carabinieri. La prima ipotesi è che l'uomo sia morto per un malore, ma non è escluso che nella caduta possa avere battuto la testa. Disposta l'autopsia.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.