Intestano smartphone a defunto, 3 denunce

Emilia Romagna
@ANSA
364cf7f3bc18e0de6d83447880167c2b

Un 45enne riceve conto da 1.000 per utenza intestata a padre morto

Sono riusciti ad ottenere uno smartphone da una compagnia telefonica, stipulando un contratto che hanno intestato a un 70enne defunto un anno fa grazie ai dati anagrafici riportati su una carta d'identità falsa. Un piano architettato da tre napoletani, due uomini di 47 e 24 anni, assieme a una donna 42enne, scoperto però dai Carabinieri di San Polo d'Enza, nel Reggiano che, li hanno denunciati alla Procura per truffa e sostituzione di persona.
    Le indagini sono partite alla fine del mese di novembre dello scorso anno quando un 45enne di Reggio Emilia è finito nella rete truffaldina: una società di telefonia mobile gli aveva infatti presentato il conto di mille euro, tramite un'agenzia di credito, per alcuni servizi non pagati intestati al padre.
    Quest'ultimo però è morto un anno prima dell'attivazione del contratto, così è stato svelato l'escamotage.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.