Il marchio del Cocoricò va all'asta

Emilia Romagna
b3f969a50db6c0d2b3775dba94341676

Il gestore del locale: 'Conto chiudere la vicenda positivamente'

Il marchio Cocoricò finisce all'asta con altri due marchi collegati alla celebre discoteca di Riccione: Titilla e Memorabilia. Come riporta l'edizione riminese de 'Il Resto del Carlino, la data di scadenza - presso i Tribunali di Perugia, Terni e Spoleto - entro la quale presentare le domande è il prossimo 25 gennaio e per aggiudicarseli occorrono 423.500 euro.
    Il titolare della società che gestisce il locale, Fabrizio De Meis ha dichiarato al quotidiano che "conta di chiudere positivamente" la vicenda saldando il debito che sta alla base della vendita all'incanto dei marchi. Tutto nasce da una vicenda risalente al 2015.
    La società Danceandlove, fondata dal deejay Gabry Ponte, vantava un debito di 200.000. In questi tre anni, De Meis ha precisato di aver già saldato metà della cifra richiesta e conta appunto di coprire anche la parte restante.
   

Bologna: I più letti