Studente denunciò pestaggio, ma fu rissa

Emilia Romagna
bologna

Identificati 5 aggressori, la vittima finisce indagata

Dopo un paio di mesi di indagini, i Carabinieri della stazione bolognese 'Mazzini' hanno identificato il gruppo di giovani, tutti di origine filippina, che il 10 novembre aveva preso a pugni uno studente bolognese di 19 anni in via Emilia Levante, alla periferia della città.
    Secondo gli investigatori però, quella che aveva fatto finire il ragazzo in ospedale con 30 giorni di prognosi non sarebbe stata un'aggressione 'unilaterale' ai suoi danni, ma una rissa. Per questo hanno indagato, per il reato di lesioni, sia i cinque giovani filippini (età fra i 20 e i 23 anni) accusati di averlo picchiato, sia lo studente e un suo amico 22enne che avrebbe partecipato alla zuffa. A questa ricostruzione i militari sono arrivati visionando le immagini di telecamere della zona e ascoltando alcune testimonianze, tra cui quelle dei cinque filippini che avrebbero detto di essere stati a loro volta picchiati.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.