Bellaria Film Festival premia Wertmuller

Emilia Romagna
@ANSA
d50f49f9e0c1d2029053f7a359980f2f

La regista novantenne, per il buon cinema ci vogliono capitali

Premio alla carriera a Lina Wertmuller alla 36/a edizione del Bellaria Film Festival, con la nuova direzione di Marcello Corvino, soddisfatto per il rilancio, con 18 film in gara sul tema costituzionale di tutela della cultura (art.9).
    Per fare del 'buon cinema' ci vogliono i 'capitali', ha sottolineato la regista, 90 anni, ricevendo il premio: "Il mio invito - ha detto - è mettere a disposizione più risorse economiche. Questo è quello che conta".
    Tra i vincitori, il concorso Bei Doc per documentari da 90 minuti (3.000 euro) se l'è aggiudicato "Tutto è scritto" di Marco Pavan di Treviso, per aver "mostrato aspetti fondamentali e sottaciuti del pensiero islamico come la cultura, la bellezza" e "la grande eredità del sapere". Il Bei Young Doc under30 (1.000 euro) è andato a "Riski" di Otto Reuschel di Trieste. Il Doc con la miglior colonna sonora, scelto dal pubblico (Premio Bacalov da 500 euro), è "Beo" di Francesca Pirano e Stefano Viali. Unanime la giuria presieduta da Moni Ovadia.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.