Coppia gay fa ricorso contro il Comune

Emilia Romagna
@ANSA
7564f7ce35006ddd625d26b4958cdbcc

Due donne vanno in tribunale a Riccione per il mancato riconoscimento della madre genetica

Una coppia di donne ha fatto ricorso contro il Comune di Riccione che respinto la richiesta di riconoscimento della madre genetica per due gemelli nati nel 2013 a Rimini, grazie a fecondazione eterologa eseguita in un centro di Barcellona. Una delle due ha donato gli ovuli che, dopo essere fecondati in vitro, sono stati impiantati nell'utero dell'altra. Ma all'anagrafe sono stati registrati solo con il cognome di una, quella che li ha partoriti, mentre l'altra, che ha fornito il patrimonio genetico, al momento non figura.

Così c'è stata la richiesta al Comune di riconoscimento di filiazione fuori matrimonio. Pochi giorni fa è arrivato il no: "Abbiamo solo applicato la legge e la legge non prevede due madri", spiega il sindaco Renata Tosi. Di diverso avviso le due donne, assistite dall'avvocato Katia Buldrini, che ha depositato ricorso al Tribunale di Rimini, facendo notare che il mancato riconoscimento dell'altra madre andrebbe a discapito dell'interesse dei minori.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.