Sequestro per estorsione, 4 fermi della Polizia

Emilia Romagna
bologna

L'indagine partita a settembre, all'origine un debito da 16mila euro

Un 'debito' di 16.000 euro, provento di una truffa messa a segno da due romani ai danni di un gruppo di lombardi che, per farsi restituire il maltolto, hanno rapito uno dei truffatori. Era questo il retroscena di un sequestro di persona a scopo di estorsione avvenuto a metà settembre a Bologna e scoperto dalla Polizia, che ha fermato quattro persone, tutte residenti nel capoluogo lombardo.

Sia la vittima che i sequestratori hanno precedenti di polizia e l'intera vicenda è emersa solo grazie alla segnalazione di due testimoni, due studenti bolognesi, che avevano assistito al rapimento, avvenuto in Piazza XX Settembre in pieno giorno. La vittima, un 63enne di Roma, non aveva infatti mai denunciato l'accaduto alle forze dell'ordine. Dopo averlo attirato a Bologna con uno stratagemma, i quattro lo avevano caricato a forza su un'auto e, sotto la minaccia di una pistola, portato in un appartamento a Milano per reclamare la restituzione di un vecchio debito..
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.