Teatro: Il medico dei pazzi a Bologna con Vito

Emilia Romagna
@ANSA
3b6210e221ae536c2bed2cbff56d7315

Al Celebrazioni assieme agli attori di Arte e Salute

Tratta da 'Il medico dei pazzi' di Eduardo Scarpetta e rielaborata in dialetto bolognese dal regista Nanni Garella, 'Al dutaur di matì ritorna dal 28 dicembre fino al 6 gennaio (1 e 2 riposo) al Teatro il Celebrazioni di Bologna. Si tratta di uno degli spettacoli di maggior successo degli anni passati che anche in questa occasione avrà come protagonista Vito (una presenza oramai costante per il teatro di via Saragozza per trascorrere in allegria le festività di fine anno) e gli attori di 'Arte e Salute Onlus'. Un progetto avviato nel 2000 che ha portato alla creazione di una compagnia stabile di attori, tutti pazienti psichiatrici del dipartimento di salute mentale dell'Asl di Bologna, considerati ormai professionisti.

"Da quando ascoltai fluire la lingua limpida e cristallina del dialetto bolognese parlato dagli attori di Arte e Salute, - scrive Nanni Garella - cominciai ad immaginare un'opera recitata tutta in lingua bolognese: 'lingua' perché volevo che avesse dignità letteraria, che non fosse soltanto vernacolo. Il medico dei pazzi era il titolo perfetto: il tema dell'inversione del punto di vista, nel guardare il mondo della follia, è trattato da Scarpetta con la leggerezza che gli è propria, ma con grande sapienza drammaturgica; e con sensibilità da grande scrittore nell'uso del dialetto".

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.