Finanziati progetti per bande e cori

Emilia Romagna
bologna

Primi effetti della nuova legge. Mezzetti: 'La musica è crescita economica'

La Legge regionale 2/2018 sulla musica, che stanzia oltre 4,3 mln in quattro anni, ha prodotto i primi effetti: sei progetti di didattica e musica d'insieme e altri nove per la produzione e fruizione verranno finanziati dai primi due bandi dell'assessorato regionale alla Cultura. La legge stanzia 4,334 milioni: 450mila euro nel 2018, 1,7 mln nel 2019, 1,6 nel 2020 e 584mila euro nel 2021.
    "L'Emilia-Romagna - commenta l'assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti - guarda sempre più alla musica come possibilità di crescita economica, futuro lavorativo e sociale dei giovani. Con questa legge innovativa, prima in Italia nel suo genere, da un lato si rafforza l'educazione musicale e l'attività sociale di bande e cori e dall'altro si profila una nuova geografia di soggetti creativi". L'assessore ha tra l'altro sottolineato "la visibilità all'estero della cultura musicale emiliano-romagnola, poi la formazione e accompagnamento alle imprese, per essere al passo con un mercato in continuo cambiamento".
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.