Batterio killer, altri due casi in Emilia-Romagna

Emilia Romagna
@ANSA
2501a1753a6938c4869a4c66f939cee6_223765

Infezioni salgono a quattro, Procura di Reggio Emilia indaga

In Emilia-Romagna salgono a quattro i casi accertati di infezione da Mycobacterium chimaera: sono stati accertati altri due casi sospetti emersi due settimane fa su pazienti operati a cuore aperto, come i due precedenti, al Salus Hospital di Reggio Emilia. "Dei quattro casi di infezione, tre sono decessi mentre un paziente è in buona salute", spiega al Corriere di Bologna Maria Luisa Moro, direttrice dell'Agenzia sanitaria e sociale regionale.

"Stiamo ancora lavorando per cercare di capire se ci sono stati altri casi di infezione - prosegue -, analizzando la coorte di operati per sostituzione delle valvole aortiche tra il 2010 e il 2017 che hanno avuto un decesso per infezione". Si tratta di 134 casi che la Regione sta esaminando su richiesta del ministero della Salute dopo le morti in Veneto (sei, su 18 casi di infezione) e in Emilia-Romagna e le inchieste aperte dalle Procure di Vicenza e Reggio Emilia.

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.