Ferrara plaude alla norma sul pane fresco

Emilia Romagna
@ANSA
32f3c20b4be8ae201677bf5a8f0f97d7

Patria 'Ciupeta' contenta per la regola che difende il prodotto

 "Una vittoria per i panificatori ed in particolare per Ferrara dove il pane fresco è un autentica arte ed eccellenza enogastronomica": non poteva che arrivare da Ferrara, patria del pane artigianale, il plauso di Ascom per le nuove norme che, dal prossimo 19 dicembre, prevedono che il pane confezionato che ha subito un processo di congelamento o surgelazione o contiene additivi conservanti non potrà essere venduto come fresco e in etichetta dovrà essere riportata l'indicazione 'Conservato' oppure 'A durabilità prolungata'.
    "Si tratta di una vittoria per chi come noi di Ascom - commenta con Romano Perdonati presidente dei Panificatori Ascom Ferrara - opera quotidianamente per la promozione e la salvaguardia del pane fresco: l'esempio più eclatante è la Ciupeta (coppia, ndr) nota in tutto il mondo per la sua bontà unica e frutto di una ricetta secolare".
    Dal punto di vista pratico, il pane conservato dovrà essere posizionato in scomparti ben distinti da quelli dove si trova il pane fresco.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.