'Molestie a paziente', indagato operatore sanitario

Emilia Romagna
@ANSA
6772a880de1216c13940bc3b0d4f840a

Il caso al pronto soccorso dell'ospedale Maggiore di Bologna

Un operatore socio-sanitario dell'ospedale Maggiore di Bologna è indagato per violenza sessuale per una presunta molestia ai danni di un paziente. Il caso è di una ventina di giorni fa e nel frattempo l'Ausl, conseguentemente all'inchiesta penale, ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti del lavoratore, che in questi giorni è in ferie.
    Il paziente, uno straniero, è andato al pronto soccorso con un problema a una costola, una lesione dopo essere stato picchiato. E' stato visitato e portato a fare una radiografia ed è stato allora che l'operatore avrebbe abusato di lui, in un corridoio. Il fatto è stato prima segnalato a un medico e poi alla Polizia, che ha acquisito le immagini dalle telecamere all'interno della struttura e ha avviato indagini. E' stato quindi aperto un fascicolo per violenza sessuale e di conseguenza quello disciplinare dall'ospedale, in attesa di accertare i fatti.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.