A Pupi Avati il premio 'Portico d'oro'

Emilia Romagna
bologna

Riconoscimento accademico per il regista che oggi compie 80 anni

(ANSA) - BOLOGNA, 3 NOV - Nel giorno del suo ottantesimo compleanno, Pupi Avati ha ricevuto il premio 'Il portico d'oro - Jacques le Goff', intitolato al grande medievista francese, che la Festa della Storia di Bologna assegna ogni anno. Un riconoscimento accademico per i suoi studi storici, portati sul grande schermo con film come "I cavalieri che fecero l'impresa" o "Magnificat", che gli è stato consegnato dal rettore dell'Alma Mater Francesco Ubertini. Avati è il primo regista a riceverlo: "Sono emozionato e commosso più del solito. Abbiamo voluto che questa premiazione coincidesse in qualche modo con il mio compleanno, perché 80 anni sono una età particolare e i titoli di coda della propria vita non sono tanto in là", ha detto con ironia. Nel suo discorso ha parlato della Bologna di quando era bambino, della vita nella cultura contadina, che lo ha segnato profondamente, poi della religione e "del buio e della paura, che hanno alimentato la mia fantasia". Alla fine il pubblico lo ha salutato con un lungo applauso.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.