Sfida sugli autovelox a Bologna, il Comune vince

Emilia Romagna
@ANSA
8c2d1b486f82337c9c4ef8583d3eadc3

La decisione del tribunale civile sul dispositivo in città

È sfida a Bologna tra amministrazione comunale e cittadini sugli autovelox nelle strade urbane da mesi al centro di diverse polemiche e di ricorsi dei cittadini. L'ultimo capitolo: il Comune ha fatto ricorso e ha vinto contro la sentenza del giudice di pace che a gennaio aveva annullato una multa fatta dal dispositivo di via Stalingrado. Il caso era di un automobilista che, dopo essere incappato nell'occhio elettronico, si vide recapitare una multa da 183 euro e tre punti in meno sulla patente per aver superato di 14 chilometri orari il limite consentito, fissato a 50.
    L'automobilista si rivolse al giudice di pace che annullò la multa ritenendo l'autovelox di via Stalingrado illegittimo, osservando che non poteva essere posizionato in quella strada.
    L'appello al tribunale civile, invece, ha dato ragione al Comune. Nel frattempo, altri si sono rivolti alla giustizia contro le multe del velox della 'discordia' ed è di pochi giorni fa la sentenza di un altro giudice di pace che ha annullato due verbali.
   

Bologna: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.