Prescrizione ex commissario Ilva, Bondi

Puglia
bari

Non doversi procedere anche per ex direttore Lupoli

(ANSA) - TARANTO, 04 FEB - Il giudice monocratico del Tribunale di Taranto Loredana Galasso ha dichiarato il non doversi procedere per intervenuta prescrizione nei confronti dell'ex commissario straordinario dell'Ilva Enrico Bondi e dell'ex direttore di stabilimento Antonio Lupoli, imputati per getto pericoloso di cose e attività di gestione di rifiuti non autorizzata contestati fino all'1 agosto 2015. Dopo due richieste di archiviazione, era stato il gip Vilma Gilli a disporre nuove indagini e a ordinare l'imputazione coatta ai pm.
    Dal procedimento era già stata stralciata la posizione dell'ex commissario straordinario Piero Gnudi e dell'ex direttore Ruggero Cola, per i quali il processo proseguirà il 19 febbraio dinanzi al giudice monocratico Chiara Panico. Gli imputati erano accusati, nelle rispettive qualità e in concorso e accordo tra loro, di non avere adempiuto compiutamente alle prescrizioni Aia (del 26 ottobre 2012) nonché alle prescrizioni del Piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria.
   

Bari: I più letti