Covid: Valle d'Aosta in zona rossa, le regole

Valle D'Aosta
d86f6e642c9f1a78eec64c63a8479485

Nuova ordinanza di Lavevaz in vigore fino al 6 aprile

La Valle d'Aosta da lunedì prossimo torna in zona rossa. Le misure nazionali di contenimento del contagio da Covid-19 sono state adattate alla realtà valdostana da un'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Erik Lavevaz.
    Le regole: in caso di necessità di usufruire di servizi non sospesi, è sempre consentito lo spostamento nei Comuni vicini; rimane vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Valle d'Aosta, fatto salvo per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e a coloro che non risiedono nel territorio regionale non sono permessi gli spostamenti in entrata in Valle d'Aosta per recarsi nelle seconde case; gli spostamenti delle Guide alpine e degli operatori del Soccorso alpino valdostano e del Corpo valdostano dei Vigili del fuoco, finalizzati allo svolgimento di addestramento, sono consentiti; lo svolgimento di attività in orti, campi, prati, vigne e frutteti, oltre alla conduzione di piccoli allevamenti e il taglio della legna, sono sempre consentiti, anche al di fuori del Comune di residenza, domicilio o abitazione; è possibile svolgere attività motoria esclusivamente nel Comune di residenza, domicilio o abitazione; sono consentite le attività dei servizi di ristorazione e di somministrazione di alimenti e bevande svolte dagli esercizi che assicurano il servizio di mensa e catering continuativo su base contrattuale in favore di imprese titolari di appalti di lavori pubblici o privati che svolgano la loro attività in cantieri situati sul territorio regionale.
    Rimangono sospese le attività dei servizi di ristorazione, come bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. È consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e da asporto. Sono sospese le mostre e l'apertura al pubblico dei musei e degli altri luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche. Restano chiusi teatri, sale scommesse e casinò. L'ordinanza ha efficacia sull'intero territorio regionale dal 29 marzo 2021 fino al 6 aprile.
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.