Comuni: Aosta, pensionati criticano aumento aliquota Irpef

Valle D'Aosta
22b4e6adca34706f8879440b2412fd94

Chiesto incontro urgente con sindaco Gianni Nuti

"Una decisione sbagliata presa dall'amministrazione Nuti in un periodo di grave crisi economica e sociale, dovuta anche alla situazione di emergenza sanitaria, che stiamo vivendo". Così i sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil commentano la decisione del Comune di Aosta di aumentare l'aliquota comunale dell'addizionale Irpef dallo 0,30 allo 0,50%. A tal proposito le organizzazioni sindacali hanno chiesto un incontro al sindaco Gianni Nuti. "Così facendo - proseguono - si vanno a colpire prevalentemente pensionati, lavoratori e le fasce più deboli della popolazione. Non nascondiamo un certo stupore, nonché rammarico, per la scelta assunta dalla giunta guidata dal sindaco Nuti. L'incremento delle aliquote aumenta la pressione fiscale in assenza di una reale progressività dell'imposta, incidendo particolarmente sulle fasce di reddito basse. Riteniamo iniquo far ricadere i crescenti costi dei servizi quasi unicamente sui redditi delle persone fisiche (famiglie, lavoratori, pensionati, fasce deboli)". " È necessario - concludono - che vengano riviste le modalità di incremento del gettito nel rispetto di criteri più equi e progressivi. Nella richiesta di incontro chiediamo inoltre di discutere delle nuove modalità digitali di pagamento delle imposte e dei tributi comunali e del trasferimento dello Sportello Amico".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.