Covid: Bertschy, aprire sci oggi è aggiungere danno a danno

Valle D'Aosta
fc1c6c4f96bde7aa685451251f56e2dc

"Al massimo potrebbe sciare qualche valdostano"

 "Aprire gli impianti di risalita oggi vorrebbe dire consentire di sciare al massimo a qualche valdostano e basta. Si aggiungerebbe così danno a danno. Sarebbe un esercizio sterile e una possibilità che ci consente la legge da poco approvata". Lo ha detto l'assessore regionale alle attività produttive, Luigi Bertschy, in merito alle affermazioni della Lega secondo cui la Valle d'Aosta potrebbe riaprire subito gli impianti di sci. Proposta che l'assessore giudica "provocatoria".
    "Al massimo - ha aggiunto - possiamo pensare di usare le prerogative della nuova legge per anticipare l'apertura, ma solo quando la Valle d'Aosta sarà zona gialla e zone gialle saranno anche le regioni limitrofe. Inoltre, dovrà essere approvato il protocollo. Questo è il nostro obiettivo". Secondo Bertschy, si sta pensando anche ad incentivare pratiche alternative di sport invernali come le ciaspole e lo scialpinismo, oltre che il fondo". 

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24