Viabilità: Lanièce, Ministero intervenga su variante SS 27

Valle D'Aosta
4264fd4c462c9abfaeb5b061eda65cd7

"Disagi e rischi sono oggettivi, opera ferma da quasi 5 anni"

"Mi auguro davvero che il Ministero delle Infrastrutture intervenga per favorire una rapida ultimazione della variante alla strada statale 27 del Gran San Bernardo, perché i disagi e i rischi sono oggettivi e meritano d'essere risolti quanto prima". Lo dichiara in una nota il senatore Albert Lanièce (Autonomie) che ha posto la problematica alla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli durante il Question time al Senato. "Questi lavori - ha detto Lanièce in aula - dovevano concludersi nel 2016, sia per le opere stradali che per le opere di ripristino delle aree agricole temporaneamente occupate per lo stoccaggio del materiale di scavo e per le aree di cantiere.
    Purtroppo, a causa delle vicende che hanno interessato la ditta appaltatrice, i lavori sono fermi da quasi cinque anni. Nel 2018 l'Anas, in consiglio regionale, ha illustrato le nuove tempistiche che, tra pubblicazione del nuovo appalto e ultimazione di tutte le opere previste, lascia presagire una consegna dell'opera non prima del 2023. Tempi così lunghi non sono però sostenibili. C'è un problema di sicurezza, in particolare per le auto che transitano sull'asse viario in corrispondenza dell'abitato di Etroubles e di quello di Saint Oyen. Ci sono danni di carattere ambientale, agro-pastorale e paesaggistico, a partire dai cumuli di smarino insistenti su terreni essenziali alle attività agricole. Insomma, sette anni per il completamento di quest'opera sono decisamente insostenibili per le aree interessate". 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24