Fase 2: guide turistiche, riapertura inopportuna e confusa

Valle D'Aosta
0906668346b6e5d273871c24aa3b05d1

'Avvio attività solo dopo apertura luoghi cultura'

   Le Guide turistiche valdostane giudicano "inopportuno e confuso" il provvedimento di riavvio della loro attività, contenuto nell'ultima ordinanza del 17 maggio firmata dal presidente della Regione, Renzo Testolin.
    "Ancor prima di vedere stabiliti i protocolli di fruizione dei siti culturali in previsione della riapertura, - lamentano in una nota diffusa dai cinque referenti che rappresentano la categoria nella regione - le regole di ripresa sono le stesse di professioni a connotazione diversa (guide escursionistiche naturalistiche), e che collidono con le norme previste dal Dpcm del 17 maggio (citate nella stessa ordinanza regionale) in materia di musei ed affini".
   "La ripresa delle attività di guida turistica - precisano in una nota - potrà avvenire soltanto dopo la riapertura dei luoghi della cultura di riferimento nella regione e lo sblocco degli spostamenti interregionali ed internazionali e, soprattutto, quando la fiducia e serenità dei visitatori saranno nuovamente motore dei loro spostamenti".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24