Coronavirus:allarme povertà, +20% richieste Banco alimentare

Valle D'Aosta
@ANSA
f13a01d2854dcb55aae31527e13859e5

Responsabile Vda, molte famiglie non sanno cosa mangiare

(ANSA) - AOSTA, 30 MAR - Dopo il lockdown per l'emergenza coronavirus sono aumentare del 20 per cento le richieste di assistenza al Banco alimentare della Valle d'Aosta. "Aumentano di giorno in giorno, - spiega la presidente Gioia Brunod - sembra che molte famiglie abbiano esaurito le scorte e adesso non sanno più cosa mettere nel piatto".
    La platea degli assistiti è di 2.300 persone, oltre a quelli in carico ai 40 assistenti sociali che fanno riferimento al Banco alimentare per la consegna degli alimenti. "Ci chiedono consegne più ravvicinate, non più ogni 15 giorni ma ogni una settimana, - aggiunge Brunod - aumentano i nuclei segnalati, ma ci sono anche molte persone che non vorrebbero in nessun modo esser messe in liste ufficiali e che hanno bisogno di aiuto". (ANSA).
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24