Girardini si candida ad Aosta, nuovo Rinascimento per la città

Valle D'Aosta
@ANSA
f7ad1198fde6b270145dca4ef39ecf63

Vittorio Sgarbi testimonial lista. Vice sindaco Roberta Balbis

Una città giardino destinata a un 'nuovo Rinascimento': così l'imprenditore Giovanni Girardini, candidato a sindaco, immagina la città di Aosta del futuro. Con la sua lista civica 'Rinascimento Aosta', che si ispira al movimento fondato da Vittorio Sgarbi, si presenterà alle prossime elezioni comunali del 17 maggio, in tandem con Roberta Balbis, candidata vice sindaco. "Vogliamo realizzare un nuovo Rinascimento - ha detto Girardini, presentando oggi il progetto - dopo questo Medio Evo che stiamo vivendo e lo faremo nel comporre la lista, nel portare avanti la campagna elettorale e nell'amministrare la città". Sulle alleanze politiche nessuna anticipazione: "Stiamo parlando con tutti, ma non ci vendiamo per una poltrona", ha precisato. Testimonial di questa avventura è stato lo stesso Sgarbi che si è collegato in video conferenza: "Quella del Rinascimento è l'unica denominazione che indica la storia e il presente e indica la volontà di stare dalla parte della cultura", ha spiegato.

Nel programma della lista 'Rinascimento Aosta' vengono indicati circa 40 obiettivi: "Alcuni dei quali non sono nuovi, se ne parla da 30 anni, ma noi vogliamo realizzarli in 5 anni", ha precisato Girardini. Tra questi: la trasformazione di corso Battaglione in un'arteria verde con pista pedonale e ciclabile; un collegamento tra il centro e l'area Megalitica di Saint-Martin de Corleans, anche attraverso una semipedonalizzazione di viale Conte Crotti; più aree verdi nei quartieri Cogne ("che deve essere sghettizzato") e Dora; un collegamento tra la città e il piazzale della cabinovia di Pila, la creazione di un unico comprensorio turistico tra i comuni di Aosta, Gressan-Pila e Charvensod.
Riguardo al tema 'caldo' della pedonalizzazione dell'Arco d'Augusto Girardini va controcorrente: "Si può mantenere la circolazione veicolare a rondò, come con l'Arco di Trionfo di Parigi". In ambito commerciale, settore in cui opera Girardini, il messaggio è chiaro: "Stop ai centri commerciali che svuotano il centro storico". La squadra del candidato sindaco è in fase di definizione. Un ruolo di primo piano lo avrà l'avvocato aostano Andrea Balducci. Il manager culturale, ex dirigente di Finaosta, Gabriele Accornero collabora attivamente al progetto, ma non sarà candidato. Nella lista ci saranno numerosi imprenditori e operatori commerciali e turistici. 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24