Mobilità sostenibile, sì da commissioni

Valle D'Aosta
aosta

Investimenti per piste ciclabili e contributi per e-bike

Il disegno di legge sulla mobilità sostenibile in Valle d'Aosta, proposto dalla Giunta e poi modificato, ha incassato ieri il via libera delle commissioni terza (Assetto del territorio) e quarta (Sviluppo economico) del Consiglio Valle. Si sono astenuti i gruppi Lega VdA, Mouv', ADU-VdA e Misto.
    Secondo il testo, che sarà ora esaminato in aula, la Regione favorirà la realizzazione di infrastrutture per la mobilità ciclistica, attraverso percorsi ciclabili, reti di punti di ricarica per bici elettriche, promuovendo anche il car sharing e altre forme di mobilità condivise. Sono previsti contributi diretti sia per l'acquisto di veicoli nuovi e usati a bassa emissione di CO2, sia per il leasing e il noleggio a lungo termine, sia per l'acquisto di veicoli a pedalata assistita. È poi incentivato il rinnovo del parco veicoli di proprietà pubblica, così come vi saranno incentivi per gli enti locali che attueranno sistemi sperimentali di mobilità sostenibile.
    "Esprimiamo soddisfazione per l'approvazione di questo disegno di legge; un risultato importante, che è stato anche condiviso con il gruppo Movimento 5 Stelle", commentano i presidenti delle commissioni Alessandro Nogara (AV) e Giovanni Barocco (UV).
    "La filosofia sottesa a questo testo di legge è incoraggiare ognuno di noi a modificare i propri comportamenti in favore della mobilità sostenibile, contribuendo così alla lotta contro il cambiamento climatico. Con questa iniziativa legislativa partecipiamo attivamente alla battaglia per l'ambiente, che porterà proprio venerdì 27 settembre i ragazzi nuovamente nelle piazze con la manifestazione Fridays for Future", aggiungono Barocco e Nogara.(ANSA).
   

Aosta: i più letti