Romeno morto ad Arnad,assolti allevatori

Valle D'Aosta
@ANSA
a0382f85e4b1f095f0e8b8135197f846

Su richiesta della procura, "manca prova occultamento"

Il giudice monocratico del tribunale di Aosta Marco Tornatore ha assolto "per non aver commesso il fatto" dall'accusa di occultamento di cadavere Piersandro Cout, di 49 anni, di Verres e Aldo Janin, di 74 anni, di Arnad, rispettivamente proprietario e collaboratore dell'alpeggio dove aveva lavorato il bracciante romeno Aurelian Cochior, trovato morto a 42 anni nell'agosto 2017. A chiedere l'assoluzione è stato lo stesso pm Eugenia Menichetti, ritenendo che nel corso del processo non sia emersa la prova determinante.
    Secondo i carabinieri Cochior era arrivato in Italia venerdì 21 luglio 2017 ed era sparito tra sabato 22 e domenica 23. Il cadavere era stato trovato da un figlio di Janin il 5 agosto ad Arnad, in località Fornelle, non lontano dall'alpeggio, in un territorio boschivo, senza documenti addosso e scalzo. Aspetto, quest'ultimo, che fa ritenere agli inquirenti che il corpo fosse stato trascinato in quel punto. Cochior stava lavorando "senza regolare assunzione".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.