Bando affitti, stretta sui requisiti dei cittadini extracomunitari

Valle D'Aosta
@ANSA
b676688714d32b23a3a1c11548b37f58

Posso accedervi titolari permesso soggiorno lungo periodo

Una stretta sui requisiti dei cittadini extracomunitari necessari ad accedere all'assegnazione dei contributi per le abitazioni in locazione. E' questa una delle novità varate oggi dalla Giunta regionale che ha approvato i nuovi criteri per il 'bando affitti'. Possono accedervi i residenti in Valle d'Aosta da almeno quattro anni e i possessori di permesso di soggiorno di lungo periodo che hanno un reddito minimo, un alloggio adeguato e che sono residenti in Italia da almeno 5 anni. Cambiano anche le regole per la documentazione da presentare. "Fino ad oggi - ha spiegato la presidente della Regione Nicoletta Spelgatti - i cittadini italiani dovevano certificare reddito e proprietà, mentre agli extracomunitari era concesso di autocertificare le proprietà all'estero. Con le nuove regole, invece, anche i cittadini extracomunitari dovranno fornire la documentazione già richiesta ai cittadini italiani".

Tra la documentazione richiesta, inoltre, è stata inserita l'indisponibilità dell'alloggio, a tutela dei genitori separati che, pur essendo proprietari di un alloggio, non ne hanno la disponibilità. I fondi a disposizione sono circa 2,9 milioni di euro. "Anche con quest'ultima delibera di Giunta, così come fatto nei cinque mesi di governo, - ha commentato in una nota il gruppo consiliare della Lega Vallée d'Aoste - la Lega ha confermato l'impegno preso con i valdostani, lavorando con impegno e determinazione per migliorare la vita dei nostri cittadini e per il futuro della nostra Regione".
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24