Impegno civico si spacca: Pulz, Riccarand continua a tentare di entrare in maggioranza

Valle D'Aosta
@ANSA
b729ef5b56a7bae5027f6bd11e44c7f3

'Dopo tentativo con lega ora con Uv di Rollandin'

La consigliera regionale Daria Pulz, Jeanne Cheillon, Carola Carpinello e Alexandre Glarey, componenti del gruppo consiliare allargato (Gac) di Impegno Civico, "prendono atto a malincuore e loro malgrado, dell'accanimento con cui una parte di Impegno civico, capeggiata da Elio Riccarand, continua a tentare di entrare in maggioranza, con chiunque. Per mesi, la corrente di Riccarand ha provato a promuovere l'ipotesi del contratto di governo con la Lega di Salvini e, solo grazie all'opposizione di una parte importante di IC, questa vergogna è stata evitata". "Ora Riccarand e i suoi consiglieri, - spiegano - dopo una settimana di trattative non autorizzate dagli organi di IC con Rollandin, Chatrian e altri pezzi del vecchio sistema di potere valdostano, provano a rilanciare proponendo a tutti i consiglieri - leghisti e unionisti compresi - un contratto di governo su 20 punti".

Denunciano "il fatto che questa proposta non è stata approvata né dal Gac, né dall'assemblea di Impegno civico" ed evidenziano che "tra questi punti ci sono questioni mai toccate da IC, come il trenino di Cogne, residuo dell'era riccarandiana, o il sistema presidenziale, vera follia in un contesto come quello valdostano già caratterizzato da uomini forti e da una concentrazione del potere nelle figure del Presidente della Regione, Prefetto e Presidente dell'Università". Secondo Pulz e gli esponenti a lei vicini "Impegno civico voleva e doveva essere un'alternativa al malgoverno dell'Uv e al razzismo della Lega. Non si può tradire il mandato elettorale". 
   

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24