Casinò, Giunta decide revoca Di Matteo e nuovo cda a tre

Valle D'Aosta
aosta

Domani assemblea soci. Aggravi, diamo fiducia ad azienda

La Giunta regionale ha approvato oggi un atto di indirizzo politico che prevede la revoca dell'incarico all'amministratore unico della Saint-Vicent Resort Casinò, Giulio Di Matteo e la nomina di un consiglio di amministrazione composto da tre membri. Al voto non hanno partecipato gli assessori Chantal Certan (Alpe) e Stefano Borrello (Stella Alpina). Gli altri componenti dell'esecutivo si sono espressi a favore. L'assemblea dei soci, nella quale sarà formalizzata la decisione, è convocata per domani sera.

"La Giunta ha dato un indirizzo chiaro nell'interesse della salvaguardia dell'azienda - ha spiegato l'assessore alle finanze Stefano Aggravi, al termine della riunione - si è dato un indirizzo di cambio di governance e domani in assemblea si procederà in tal senso. L'intenzione è di dare fiducia a questa azienda al sistema bancario e soprattutto a chi oggi ha dei crediti nei confronti dell'azienda".

Casinò: Certan abbandona anticipatamente riunione di Giunta - L'assessore alla sanità Chantal Certan ha abbandonato anticipatamente la riunione dell'esecutivo regionale convocata nel primo pomeriggio di oggi, lamentando un "modo non consono di portare avanti il lavoro di Giunta". Certan è uscita prima che si trattasse l'argomento del Casinò. "La giunta per me è finita perché abbiamo approvato i due atti fuori sacco che erano stati portati urgentemente all'attenzione, mi è stato detto che ci sono anche delle dichiarazioni che saranno messe a verbale da parte dell'assessore Aggravi per l'assemblea del Casinò di domani - ha spiegato uscendo da palazzo regionale - atti di cui non possiamo venire a conoscenza e che comunque ci verranno solo letti e sui quali, se vogliamo, ci pronunciamo". 

Borrello e Certan, nessun atto approvato da Giunta - "L'argomento Casinò de la Vallée non era all'ordine del giorno della seduta della Giunta regionale" e "nessun atto o deliberazione è stato approvato dall'Esecutivo regionale, ma si è trattato di una dichiarazione dell'assessore alle finanze, attività produttive, artigianato e politiche del lavoro, Stefano Aggravi, a margine della riunione di Giunta". Lo dichiarano gli assessori regionali Chantal Certan (Alpe) e Stefano Borrello (Stella Alpina) "a rettifica di quanto comunicato" riguardo alla Giunta straordinaria di oggi.
"Espletato l'ordine del giorno, abbiamo lasciato la seduta di Giunta - aggiungo Borrello e Certan - facendo notare che non vi erano altre deliberazioni all'ordine del giorno e che i documenti annunciati dall'assessore Aggravi erano sprovvisti di parere di legittimità in quanto non era un atto deliberativo". (ANSA).

 

Aosta: i più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24