Comune Ancona ricorda 160 anni dalla prima scuola infanzia

Marche
61ac336cd609625ef5849d8cb3f34f25

E quasi 50 dal primo asilo nido

   Cinquanta anni di asili nido, 48 anni dall'apertura del primo nido ad Ancona e 160 anni dalla prima scuola di infanzia nella città. Il 2021 è un anno importante per ricordare le azioni svolte nell'assistenza e cura dell'infanzia ad Ancona e in Italia. Il 6 dicembre 1971 la legge 1.044 istituiva il servizio di nido di infanzia. Due anni dopo, nel 1973, partirà la prima struttura dorica in via Redipuglia: locali modernamente attrezzati, con un vasto giardino dove venivano accolti i bambini fino a tre anni. A tagliare il nastro il sindaco Alfredo Trifogli. E' stato il primo asilo nido di un vasto programma. Oggi sono attive 15 strutture: 13 nidi, una sezione primavera, e un tempo per le famiglie. "Ho visto nascere e crescere il servizio nidi nella mia città e trasformarsi in un servizio educativo sempre più rispondente alle esigenze dei piccoli e delle famiglie. Per anni sono stata una pedagogista prima di essere assessore, e questa esperienza mi permette di affermare che i nostri nidi sono di qualità" commenta l'assessore alle Politiche Educative Tiziana Borini. Nel 2021 ricorre il 160/o anniversario della fondazione della scuola d'infanzia dorica(1861-2021) . A ridosso dell'Unità d'Italia, si scopre la necessità di dare agli "italiani tutti" una istruzione. Nel gennaio del 1861, dopo un appello pubblico alle dame anconetane di buon cuore, per decreto del re Vittorio Emanuele II, sorse il primo Asilo Infantile di Ancona, situato nel popolare rione di Capodimonte in alcuni locali dell'orfanotrofio. Non poteva accogliere più di 120 bambini; un anno dopo sorgeva un altro asilo al porto per 70 bambini alla base delle rupi comunali. Nel Novecento, l'asilo si trasferì in un ampio fabbricato nella stessa via del porto e da allora fu chiamato Regina Elena. Nel 1882 un altro asilo viene aperto nel quartiere degli Archi, intitolato alla Regina Margherita, poi un altro asilo riservato ai bimbi israeliti, raggiungendo così quattro asili operativi nel centro abitato. Ad Ancona furono applicate da subito le idee di grandi pedagogisti come Ferrante Aporti, Rosa e Carolina Agazzi, Maria Montessori. Una storia ripercorsa nel periodico on line del Comune Ankonmagazine.
    (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24