Pedopornografia: video inviati utente gioco online, arresto

Marche
b45f49e1c32f792f39cdf0e66c2fc6d6

Segnalato a Macerata, arrestato a Bologna.3mila file in telefono

   Un cittadino di Macerata ha segnalato a una Onlus che un utente conosciuto su una piattaforma di gioco online gli aveva inviato sul telefonino alcuni video pedopornografici. Da qui è scattata la segnalazione alla Polizia Postale di Macerata seguita dall'arresto, a inizio settembre, di un cittadino italiano di 42 anni, colto nella flagranza di reato del possesso di 3mila file pedopornografici, ritraenti minori tra i 6 e i 13 anni coinvolti in atti sessuali con adulti. Gli accertamenti investigativi molto complessi, compiuti dalla Polizia Postale del Compartimento Marche, Sezione di Macerata, hanno permesso di identificare l'autore del reato, disoccupato, senza precedenti di polizia.
    L'ingente quantitativo di materiale è stato rinvenuto dagli investigatori nel corso di una perquisizione locale ed informatica delegata dalla Procura di Bologna al Compartimento Emiliano che poi ha eseguito l'arresto. L'indagine è stata, coordinata dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online.
    Il 42enne conservava i file all'interno del proprio cellulare, ove erano minuziosamente suddivisi in diverse cartelle.
    Nell'udienza di convalida, tenutasi il 16 settembre scorso, il Gip di Bologna ha disposto per lui i domiciliari. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24