Covid: ostaggio terroristi a Tunisi nel 2015, morto 56enne

Marche
1b53815e377f4f5ed479d2d8d6a9be36

Barista osimano ricoverato per polmonite da un mese ad Ancona

   Barista contrae il Covid-19 e muore dopo un mese di ricovero in ospedale. La vittima è Giancarlo Bartolini, 56 anni, titolare del Joy's Coffee&Food di Osimo Stazione dove lavora tutta la sua famiglia. Bartolini, insieme alla moglie Orietta Storani, fu tra gli ostaggi dei terroristi dell'Isis nel corso di un attacco nel 2015 al museo Bardo, vicino al parlamento di Tunisi: erano tra i 200 turisti di un tour organizzato da Costa Crociere. Dopo quella brutta esperienza, in cui assistettero a sparatorie che causarono morti, tornarono a Osimo molto provati ma vivi.
    Il 56enne è morto nelle prime ore del pomeriggio di oggi, all'ospedale di Torrette, dove era ricoverato per una polmonite bilaterale grave e assistito nella respirazione. A fine gennaio lui e altri familiari avevano contratto il virus ma, mentre per i suoi cari la situazione si era subito ristabilita, per Bartolini il quadro è apparso subito grave. Uno choc per parenti e amici che hanno pregato fino all'ultimo che le sue condizioni migliorassero. Il funerale forse giovedì, in forma privata.
    (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24