Ambiente, rifiuti vegetali nel torrente Tesino, una denuncia

Marche
f3913734abfff156832da4f84d281c71

Ccf scoprono 250 m di residui provenienti da vivaio

(ANSA) - RIPATRANSONE (ASCOLI PICENO), 12 FEB - Un deposito incontrollato di rifiuti vegetali (per una lunghezza di circa 250 metri) di provenienza vivaistica è stato rinvenuto dai carabinieri forestali di San Benedetto del Tronto all'interno dell'alveo del torrente Tesino nel Comune di Ripatransone.
    Dopo una intensa e prolungata attività investigativa, i militari sono risaliti alla provenienza dei rifiuti ed all'attribuzione della responsabilità della condotta illecita.
    L'autore dell'abbandono di rifiuti è stato deferito alla Procura delle Repubblica di Fermo per violazione dell'articolo 192, comma 1del D.LGS. n.152 del 2006 che prevede la pena dell'arresto da 3 mesi ad un anno o una ammenda da 2.600 a 26mila euro, trattandosi di rifiuti non pericolosi. Oltre alle conseguenze penali, il denunciato dovrà recuperare e smaltire secondo le procedure di legge il materiale indebitamente abbandonato nell'alveo del fiume. La condotta segnalata, oltre a costituire un reato, rappresenta un grave pericolo di natura idrogeologica e di sicurezza idraulica. In caso di "piena" la corrente avrebbe trascinato a valle il materiale vegetale, rischiando la possibile occlusione degli spazi sotto i ponti e impedendo il normale deflusso delle acque con conseguenti rischi di esondazione. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24