Carabinieri: Ancona,160mila chiamate per chiedere intervento

Marche
23cf06cacad7c9cff2f7614c1876de44

Bilancio 2020 Compagnia. Calo reati, 724 multe norme anti-Covid

   Sono state oltre 160mila le telefonate giunte alle linee emergenza e ordinaria della Compagnia Carabinieri di Ancona durante il 2020. Telefonate alle quali sono corrisposti interventi da parte dei militari seppur in un anno, causa frequenti lockdown per il coronavirus, che ha fatto registrare un calo dei delitti complessivi denunciati: - 32% rispetto al 2019; -47% furti in abitazione, -36% in esercizi commerciali, -65% di automobili; -47% rapine; -9% truffe informatiche.
    Per le violazioni anti Covid, 724 persone sanzionate per aver violato le norme sull'uso delle mascherine, il rispetto del divieto di assembramento e i vari divieti di spostamento.
    Inoltre, sanzionati 12 locali che non hanno rispettato l'obbligo di chiusura dell'attività al pubblico dopo le 18; due persone denunciate all'Autorità giudiziaria per aver violato il provvedimento di isolamento fiduciario per positività al virus.
    Crescente presenza dei carabinieri nel territorio di competenza (+38% di controlli ordinari). Elevate circa 1.600 contravvenzioni e oltre 4.100 punti decurtati. Sono stati 68 gli arresti effettuati e 737 le persone deferite. Infine, per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei Comuni di Ancona e Falconara, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato 16 persone, denunciandone 11 in stato di libertà, 36 assuntori segnalati, sequestrati oltre 7 kg di hashish e marijuana e circa 200 grammi tra cocaina ed eroina. (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24