Scuola: Assessore ad Apecchio,riapre "Lapi" dopo adeguamento

Marche
7b9c4ce822376e7066857bcfff1d5ac4

Baldelli, pari trattamento per cittadini, da scuola a sanità

   L'assessore regionale ai Lavori Pubblici ed Edilizia ospedaliera e scolastica Francesco Baldelli, in visita ad Apecchio (Pesaro Urbino) per la riapertura dell'istituto scolastico Scipione Lapi dopo i lavori per l'adeguamento. "Le istituzioni devono avere quale obiettivo primario quello di trattare tutti i cittadini alla pari, - ha detto - senza distinzioni tra costa ed entroterra, centro e periferia, piccoli e grandi comuni. Sarà possibile solo se verranno garantiti in maniera diffusa i servizi primari nei territori, dalle scuole alle strutture sanitarie. Servizi che vanno dislocati in maniera omogenea e devono essere erogati in strutture sicure, moderne, efficienti sia dal punto di vista strutturale che energetico".
    "Per la sanità, - ha ricordato - questa giunta, in soli 70 giorni dal suo insediamento, ha sospeso gli iter procedurali per la realizzazione degli ospedali unici provinciali che hanno devastato la sanità ospedaliera del territorio, e al contempo ha stanziato 12 milioni di euro aggiuntivi per l'edilizia sanitaria. Fondi questi ultimi finalizzati a porre rimedio agli errori di programmazione compiuti nel passato".
    "Per l'edilizia scolastica - ha continuato l'assessore Baldelli, accolto dall'amministrazione comunale e dal consigliere regionale Giacomo Rossi (Civici) - la Regione ha sollecitato il governo nazionale a porre maggiore attenzione e ha richiesto di prevedere uno stanziamento di 200 milioni di euro, tramite il Recovery Fund. Finanziamento che servirà per garantire scuole sicure ai nostri giovani. Bimbi e ragazzi hanno diritto a ricevere un'educazione adeguata, in edifici scolastici che garantiscano la loro salute, sostenibili dal punto di vista energetico e sicuri dal punto di vista sismico: aspetti stanno particolarmente a cuore all'amministrazione regionale".
    "Se il governo centrale fosse lungimirante - ha concluso - nelle Marche potremmo da subito dare il via a oltre 100 cantieri per l'adeguamento sismico e l'efficientamento energetico delle scuole, e riorganizzarne gli spazi. Miglioramenti e adeguamenti necessari e ancor più evidenziati dall'emergenza sanitaria che stiamo affrontando e che richiede un numero maggiore di aule e ampi spazi". (ANSA).
   

Ancona: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24